La cugina con le voglie strane

1255Mi chiamo Michele, ho 15 anni e da sabato scorso non sono più vergine.
Il problema è che mi viene difficile raccontare come è successo.
Durante i fine settimana, mia cugina Noemi – che ha 17 anni – viene a dormire a casa mia. I suoi genitori, nonché miei zii, sono dei ricconi e quasi ogni week end partono. Quando era più piccola anche Noemi andava con loro ma da un paio di anni mia cugina preferisce restare a casa, fare i propri comodi forte del fatto che i suoi genitori sono tranquilli perché in ogni caso viene a dormire a casa nostra.
Noemi dorme nella stanza di mio fratello Giorgio che sta facendo il militare ed io non ho potuto fare a meno di notare che la notte quando Noemi dorme da noi alcuni rumori strani provengono dalla camera in cui si trova. Sospetto che si masturbi.
Sabato scorso la camera di mio fratello non era disponibile perché si era rotto il tubo del termosifone e la stanza si era allagata.
I miei genitori non avevano detto nulla a quelli di noemi per evitare che loro rinunciassero a partire pensando in ogni caso di trovare una soluzione.
Ed infatti Noemi non aveva avuto problemi ad accettare di dormire in camera mia.
Eravamo cresciuti come fratello e sorella ed i miei non trovavano nulla di male ed anche Noemi.
Io invece ero agitatissmo.
Verso le 23 vado a dormire e noemi è ancora uscita. Di solito non ritorna prima delle due di notte e quindi mi meraviglio molto quando poco dopo mezzanotte sento aprire la porta della mia stanza.
Noemi entra e si butta nel letto, sembra distrutta. Già sdraiata mi da un bacio sulla guancia e in un baleno si toglie magliettina e pantaloni rimanendo in mutande e reggiseno.
Certo che Noemi è proprio una gran fica. Un corpicino atletico ed allo stesso modo sinuoso da far resuscitare un morto, figuriamoci un ragazzino di 15 anni. Infatti mi coglie all’improvviso un’erezione stupefacente. Siamo ad agosto e dormo con un pantaloncino leggero per cui l’erezione è ben visibile.
Noemi nota e inizia a ridere ma in maniera non beffarda ma dolcissima. avvicina la mano sinistra e da dei colpetti sul mio uccello come a tranquillizzare un cagnolino un po discolo.
Io divento rosso come un peperone, lei mi prende la mano e la poggia sulla sua fichetta infilandola dentro le mutandine. Sono imbranatissimo e non so cosa fare ma lei evidentemente no e guida le mia dita incerte tra il suo clitoride.
Noemi sembra molto eccitata dalla mia inesperienza e viene quasi subito bagnando le mia dita. Poi dopo qualche secondo in cui ha dei termiti strani mi guarda, mi sorride e mi da un lunghissimo bacio stavolta sulle labbra. Quindi con movimento deciso ed in un sol colpo mi toglie pantaloncini e mutande e mi bacia il pisello che a quel punto è gonfio come un tamburo. Quindi si siede sopra di me e guida il mio cazzo dentro la sua fica cominciando a muoversi lentamente.
Mi sembra di svenire tanta è l’eccitazione.
Mi basta qualche secondo per venire dentro di lei.
Noemi va in bagno poi ritorna e si accuccia accanto a me abbracciandomi teneramente. Che notatta ragazzi, una nottata indimenticabile.

Autore: Biagio B.

About admin